tempo è denaro

Tempo è Denaro, 3 consigli per i corsi PADI

tempo è denaro

Il Tempo è Denaro.

Il tempo è denaro in quanto le nostre ore devono essere produttive, portare guadagno.

Ma non solo.

Il Tempo è denaro in quanto siamo disposti ad investire denaro per arricchire parte delle nostre giornate, ad esempio spendendo il denaro guadagnato nelle ore di lavoro per arricchire e valorizzare il nostro tempo libero.

E come diamo valore al tempo libero? Investendovi denaro, risorse ed energia per provare emozioni in grado di gratificarci non solo a livello materiale.

Ovviamente, cerchiamo di ottimizzare le risorse disponibili secondo il principio del minimo investimento e massima resa, ovvero cerchiamo di ottenere il massimo spendendo il minimo nel tempo che abbiamo a disposizione.

E veniamo a noi.

Come conciliare questa tendenza con la subacquea?

Abbiamo un grosso vantaggio: la subacquea genera emozioni uniche, indescrivibili… ma come farlo capire a chi non si è mai avvicinato al mondo sommerso?

I programmi PADI ci vengono incontro perché ci danno la possibilità, attraverso le Try Dive o il Discover Scuba Diving, di far provare alle persone l’emozione del primo respiro subacqueo, a costi bassissimi se non addirittura gratis (qui la scelta è solo vostra).

Con il Discover Scuba Diving avete la possibilità di registrare gratuitamente l’esperienza subacquea sul sito PADI Pros in modo che al vostro allievo rimanga traccia dell’esperienza vissuta con voi.

Questi programmi si svolgono nell’arco di poche ore e non richiedono ingenti investimenti di tempo o denaro.

E i corsi veri e propri?

I corsi subacquei PADI sono strutturati in modo tale da rendere l’esperienza estremamente godibile, con un impegno di tempo non esagerato e a costi accessibilissimi.

Non solo, corsi subacquei come il PADI Scuba Diver o il PADI Open Water Diver sono studiati in modo da consentire la massima flessibilità per andare incontro alle esigenze degli allievi e i nuovi prodotti digitali consentono agli allievi di studiare la teoria comodamente da casa, quando torna loro più comodo e soprattutto quando sono meglio predisposti mentalmente ad apprendere.

Fin qui tutto bello e tutto facile: abbiamo risolto il problema del tempo ma rimane lo scoglio del denaro.

Come possiamo superarlo? Sicuramente non riducendo i prezzi dei corsi perché si rischia di far percepire all’allievo il concetto che il corso subacqueo in sé sia di poco valore.

E allora? Possiamo spezzare l’addestramento in diverse fasi, procedendo per gradi, ricordandoci che i programmi PADI sono strutturati in modo da riconoscere “credito” di quanto fatto per l’addestramento successivo.

Un esempio? L’immersione del Discover Scuba Diving può essere accreditata per il corso subacqueo PADI Scuba Diver o PADI Open water diver. Noi dovremo solo rimodulare, ad esempio, il prezzo dello Scuba Diver tenendo conto dell’esperienza già vissuta (e pagata) durante il DSD.

Il nostro allievo avrà così una formazione coerente e soddisfacente, ad una cifra molto più accessibile.

E per l’Open Water Diver? Mancherà solo il completamento degli ultimi moduli.

Quindi:

  1. frazioniamo l’addestramento

  2. procedendo per gradi

  3. ottimizzando i costi

e non rinunciando alla qualità del servizio offerto.

L’allievo sentirà così di aver speso bene i propri soldi, in misura proporzionata al divertimento e all’emozione provata.

Ci sono molte altre combinazioni da tenere in considerazione.

La subacquea è una attività che può coinvolgere tutta la famiglia. Non dimentichiamo che esistono programmi quali per esempio il PADI Seal Team strutturati apposta per i bambini (e che guarda caso possono riconoscere credito per i successivi corsi Scuba Diver o Open Water Diver) e, se qualche altro membro della famiglia non ne vuole proprio sapere delle bombole, potrebbe comunque divertirsi con lo snorkeling o con il PADI Skin Diver.

Nella nostra zona siamo mentalmente impostati a formare per forza di cose un subacqueo completo fin dall’inizio. Non è detto che tutti vogliano approcciare fin da subito un corso completo.

Frazionare, ottimizzare tempo e costi, procedere per gradi.

Leave a Comment